Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti

Trasformazione agevolata in società semplice entro il prossimo 2 ottobre

26 Settembre 2017 | di Paola Aglietta

Art. 1, L. n. 232/2016

Legge di Bilancio 2017

La Legge di Stabilità 2017 ha riproposto, insieme all’assegnazione e cessione agevolata, anche la trasformazione agevolata in società semplice. L’atto di trasformazione deve essere stipulato entro il 30 settembre 2017 (termine che slitta a lunedì 2 ottobre). L’operazione è possibile solo per le società che abbiano per oggetto esclusivo o principale la gestione di beni immobili e/o la gestione di beni mobili registrati: il presupposto soggettivo è coerente con le caratteristiche della società semplice, la quale non può svolgere attività commerciale. Si tratta infatti di un’operazione che realizza la fuoriuscita dei beni dal regime di impresa beneficiando di un regime di tassazione di favore rispetto a quello ordinario.

Leggi dopo

Le Entrate riepilogano la disciplina del risparmio energetico

21 Settembre 2017 | di Federico Gavioli

D.L. 50/2017

Risparmio energetico

È stata aggiornata a settembre 2017 la guida sulle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico con le ultime novità introdotte dal Legislatore con la Legge di Bilancio 2017 e con la Manovra Correttiva 2017. Dall'Amministrazione un'utile rassegna degli adempimenti richiesti per ottenere le agevolazioni da parte dei contribuenti interessati.

Leggi dopo

Cessione agevolata dei beni ai soci entro il prossimo 2 ottobre

13 Settembre 2017 | di Paola Aglietta

Legge di Bilancio 2017

La Legge di Stabilità 2017 ha riproposto, insieme all’assegnazione agevolata, la cessione agevolata dei beni ai soci, da effettuare entro il 30 settembre prossimo (termine che slitta a lunedì 2 ottobre), a condizione che tutti i soci risultino iscritti nel libro dei soci, se prescritto, alla data del 30 settembre 2015 (L. 11 dicembre 2016 art. 1 c. 565 e precedente L. 28 dicembre 2015 art. 1 cc. 115-120). Si tratta di una disciplina speciale che permette la fuoriuscita dei beni dal regime di impresa beneficiando di un regime di tassazione di favore rispetto a quello ordinario, sostitutivo sia ai fini delle imposte dirette, che delle imposte di registro, ipotecarie e catastali.

Leggi dopo

In scadenza l’invio della comunicazione dati delle fatture emesse e ricevute

06 Settembre 2017 | di Federico Gavioli

Spesometro

È prevista per giovedì 28 settembre l’ennesima proroga di quest’anno per l’invio di tutte le fatture emesse, e di quelle ricevute e registrate ai sensi dell'art. 25, D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, comprese le bollette doganali, nonché i dati delle relative variazioni, relative al primo semestre 2017; il termine originario era il 25 luglio scorso ma è stato prima prorogato al 16 settembre e poi nuovamente posticipato al 28 settembre.

Leggi dopo

Dematerializzazione delle note spese, ecco come

30 Agosto 2017 | di Monica Greco

Note spese

La gestione documentale delle note spese e dei relativi giustificativi, nonché la loro conservazione elettronica, è l'oggetto di un recente interpello sottoposto all'Agenzia delle Entrate che, nel rispondere attraverso la Risoluzione n. 96/E/2017, fornisce agli addetti ai lavori modalità operative e nuovi spunti di riflessioni sulla gestione della documentazione di tutte le spese riconosciute a titolo di rimborso per le "missioni" di lavoro, ai dipendenti e ai diversi collaboratori incaricati di eseguire determinate attività fuori la normale sede di lavoro. Parlare di rimborsi fa sempre da apripista per una disamina attenta a 360 gradi, in quanto molti sono gli elementi che influenzano l'imponibilità delle spese di trasferta ai fini della detraibilità IVA e della deducibilità IRES, IRPEF e IRAP per tutti i soggetti coinvolti: percettori del rimborso ovvero erogatori dello stesso, i committenti.

Leggi dopo

Chiusura delle liti pendenti: prassi, aspetti processuali e modulistica

03 Agosto 2017 | di Marco Ligrani

Cartelle esattoriali

Prosegue l'analisi della “Definizione agevolata delle controversie tributarie”, meccanismo che nasce, sostanzialmente, con l’intento di offrire a coloro i quali abbiano aderito alla rottamazione, di sistemare in conti con il fisco anche relativamente ai carichi ancora in contenzioso. Con la Circolare n. 22/E dello scorso 28 luglio, l’Agenzia delle Entrate - che nel frattempo ha reso disponibile la modulistica e i codici tributo - ha chiarito l’iter per l’accesso alla procedura, confermando che la nuova sanatoria nasce per completare la precedente rottamazione dei ruoli; lasciando, tuttavia, aperto il nodo dei rapporti tra le due definizioni agevolate.

Leggi dopo

Chiusura delle liti pendenti: presupposti e calcolo del quantum dovuto per la sanatoria

02 Agosto 2017 | di Marco Ligrani

Cartelle esattoriali

L’articolo 11 del D.L. n. 50/2017, intitolato “Definizione agevolata delle controversie tributarie”, ha introdotto la possibilità di chiudere i contenziosi con il fisco instaurati prima del 24 aprile, risparmiando le sanzioni e gli interessi di mora. Da questo punto di vista, la struttura della norma ricalca quella della rottamazione dei ruoli, dalla quale, tuttavia, si distingue per il fatto che la sanatoria si perfeziona, fin da subito, con il pagamento della prima rata pari al 40% del dovuto, la cui scadenza è fissata al 30 settembre.

Leggi dopo

770/2017 unificato: guida alla compilazione

25 Luglio 2017 | di Marco Ligrani

Modello 770

Il modello 770/2017 unificato rappresenta una delle novità di maggiore rilievo tra gli adempimenti dichiarativi in vigore da quest’anno. Il nuovo 770 raggruppa, in un unico modello, le informazioni che, fino allo scorso anno, erano contenute nel "770 ordinario" e nel "770 semplificato". Il termine di presentazione resta quello del 31 luglio, salvo proroghe sollecitate al MEF dallo stesso Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Leggi dopo

Modelli F24 e visti di conformità: le novità post D.L. 50/2017

13 Luglio 2017 | di Pierangelo Reale

Visto di conformità

L’art. 3 del D.L. n. 50 del 24 aprile 2017 (c.d. “Manovra Correttiva”), pubblicato in G.U. n. 95 del 24 aprile 2017 e convertito nella Legge del 21 giugno 2017 n. 96, cambia e amplia in modo radicale la presentazione per il pagamento dei Modelli F24 ed i limiti per i visti di conformità in funzione della compensazione dei crediti. La novità introdotta dal Legislatore, volta a contrastare le indebite compensazioni, sicuramente non contempla i problemi operativi, creati ai contribuenti ed ai professionisti del settore nell'ambito della presentazione dei Modelli F24. Le modifiche normative introdotte dal D.L. sono entrate in vigore dal 24 aprile 2017, data di pubblicazione del medesimo decreto.

Leggi dopo

Patent box 2017: il quadro della disciplina aggiornata

06 Luglio 2017 | di Nicola Santangelo

Patent box

Il patent box è il regime di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall'utilizzo di alcuni beni immateriali. Introdotta dalla Legge di Stabilità 2015, la disciplina è stata più volte modificata. Per ultimo, il recente D.L. 50/2017 ha escluso i marchi dal novero dei beni agevolabili. Destinatari dell'agevolazione sono i soggetti titolari di reddito d'impresa che svolgono attività di ricerca e sviluppo. Per fruire dell'agevolazione è necessario presentare opzione. Prevista, infine, una procedura di ruling necessaria a determinare il contributo economico del bene immateriale alla produzione del reddito complessivo in caso di utilizzo diretto dello stesso bene immateriale.

Leggi dopo

Pagine