Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti

L'assegnazione e la cessione dei beni ai soci effettuata con regime agevolato

23 Settembre 2016 | di Francesco Barone

Legge di Stabilità 2016

L’assegnazione e la cessione di alcuni beni ai soci può essere effettuata con una particolare normativa agevolativa. Con due distinte Circolari l’Amministrazione finanziaria ha fornito i chiarimenti necessari per applicare in modo corretto le disposizioni. Tuttavia, l’imminente scadenza dell’operazione (30 settembre 2016) e la tardiva emanazione della Circolare n. 37/E, non permettono di risolvere tutti i problemi che si presentano nel momento in cui l’operazione viene attuata. Sarebbe auspicabile una proroga, più volte annunciata, ma non ancora formalizzata.

Leggi dopo

Le nuove opportunità per i contribuenti decaduti dalle rateazioni alla luce dal “decreto Enti locali”

08 Settembre 2016 | di Marco Ligrani

Rateazione

La legge 7 agosto 2016, n. 160 (cosiddetto “decreto Enti locali”), ha inserito, in sede di conversione, l'articolo 13 bis del decreto legge 24 giugno 2016, n. 113, con il quale sono state riaperte le rateazioni in essere con Equitalia alla data del 1° luglio 2016, per le quali, a quella data, fosse intervenuta la decadenza prevista dall'articolo 19, terzo comma, del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602.

Leggi dopo

Le note di variazione nel caso di risoluzione dei contratti ad esecuzione continuata o periodica

01 Settembre 2016 | di Simonetta La Grutta, Fabrizio Papotti

Legge di Stabilità 2016

Le disposizioni introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 consentono l’emissione delle note di variazione in diminuzione ed il recupero dell’imposta per le operazioni poste in essere in esecuzione di contratti ad esecuzione continuata o periodica, risolti per inadempimento del cessionario o committente, senza alcuna necessità di instaurare procedure esecutive individuali ed attenderne l’esito infruttuoso.

Leggi dopo

La contabilizzazione dei contributi

25 Agosto 2016 | di Francesco Barone

Contributi in conto capitale, conto esercizio

Le novità sul bilancio d’esercizio, introdotte dal D.Lgs n. 139/2015, in attuazione della Direttiva 2013/34/UE, hanno indotto l’Organismo Italiano di Contabilità (OIC), ad aggiornare alcuni principi contabili al fine di adeguarli alle nuove disposizioni contenute nel Codice civile. Il rinnovamento “tocca” anche la disciplina contabile dei contributi, per cui sembra opportuno evidenziare la possibile contabilizzazione, non trascurando l’aspetto fiscale, che ha subìto, nel corso degli anni, un notevole cambiamento, influenzando anche il modo di rappresentarli nelle scritture contabili.

Leggi dopo

La cessione dei crediti tributari, aspetti operativi e criticità

03 Agosto 2016 | di Piercarlo Bausola

IVA

La cessione dei crediti fiscali è un istituto particolarmente delicato e controverso sia sotto il profilo civilistico che sotto il profilo tributario. Alcune criticità riguardano sia le modalità da seguire che l’opponibilità e le responsabilità a seguito della cessione. La possibilità di cedere il credito IVA annuale o infrannuale, ha poi creato non poche controversie e dato luogo a posizioni differenti. Anche i profili fiscali della cessione di un credito IVA presentano peculiarità. Di qui l'utilità di una disamina dei tratti salienti della disciplina applicabile.

Leggi dopo

Split Payment IVA, profili operativi e criticità per le imprese

27 Luglio 2016 | di Pasquale Murgo

Split payment

Il meccanismo dello split payment presenta numerosi profili operativi cui le società devono prestare attenzione nella fase di fatturazione e gestione contabile dell’operazione nei confronti degli Enti pubblici. In particolare, lo split payment è da utilizzare, al verificarsi delle condizioni previste, unitamente alla fatturazione elettronica ma in modo alternativo alle numerose fattispecie di inversione contabile, tra le quali quelle introdotte nel corso degli ultimi anni nell’art. 17, D.P.R. n. 633/1972.

Leggi dopo

770/2016: le novità del Modello

21 Luglio 2016 | di Raffaele Pellino

Modello 770 Ordinario

Entro il prossimo 22/08, in quanto il termine del 31/07 cade di domenica e dal 01/08 scatta la c.d. “proroga di Ferragosto”, i sostituti d’imposta dovranno effettuare la trasmissione telematica del modello 770 Semplificato ed Ordinario in forma ”autonoma” rispetto al modello Unico. Tuttavia, diventa sempre più probabile la proroga del termine al 15 settembre 2016 mediante un apposito DPCM. L’annuncio è del vice ministro dell’Economia e la conferma potrebbe arrivare nei prossimi giorni. Il modello 770 Semplificato è stato notevolmente “ridimensionato” rispetto agli scorsi anni, trasferendo alcune informazioni nel modello CU 2016 Ordinario; non a caso, da quest’anno, la CU ha assunto la valenza di modello dichiarativo. La nuova versione del 770 Semplificato include, quindi, solo le sezioni dedicate ai versamenti delle ritenute operate, ai crediti ed alle somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e ritenute ex art. 25 D.L. 78/2010 (prospetti ST, SV, SX e SY). Vengono, invece, eliminate le sezioni dedicate alle certificazioni dei redditi di lavoro corrisposti, sia per i dipendenti e assimilati sia per gli autonomi e gli altri percipienti.

Leggi dopo

IMU e TASI sugli immobili in comodato

12 Luglio 2016 | di Grazia Bernardi

IMU

La Legge di Stabilità 2016 ha previsto l'abbattimento del 50% della base imponibile IMU per gli immobili concessi in comodato tra genitori e figli, in presenza di alcuni requisiti di carattere sia oggettivo, legati alla natura dell'immobile, che soggettivo, riguardanti le parti contraenti. Ecco i dettagli della disciplina del contratto di comodato e le novità introdotte con la Stabilità.

Leggi dopo

Deposito del bilancio, le sanzioni per le società in caso di omissione o deposito tardivo

06 Luglio 2016 | di Federico Gavioli

Bilancio d'esercizio

Il termine entro il quale è obbligatorio convocare l'assemblea per l'approvazione del bilancio è stabilito dall'art. 2364 c.c. e non deve superare i 120 giorni dalla data di chiusura dell'esercizio sociale. Il Codice civile consente alle imprese di “spostare”, in casi particolari, la scadenza fino a 180 giorni dopo la chiusura dell’esercizio. Entro 30 giorni dall’approvazione da parte dell’assemblea, il bilancio deve essere depositato presso il Registro delle Imprese. L’art. 2630 c.c., prevede che per omessi depositi e denunce al Registro delle Imprese, si applichi la sanzione amministrativa pecuniaria da 103 a 1.032 euro: tale sanzione, nello specifico caso dell’omesso deposito, è aumentata di un terzo. Se poi la denuncia, la comunicazione o il deposito avvengono nei trenta giorni successivi alla scadenza dei termini prescritti, la sanzione amministrativa pecuniaria è ridotta ad un terzo.

Leggi dopo

Locazione di immobili ad uso turistico: quando diventa attività commerciale

30 Giugno 2016 | di Amedeo Mellaro

Locazione

L’attività turistico ricettiva, soprattutto quella a carattere alberghiero, costituisce un un’innovativa occasione di business in forte espansione ma, allo stesso tempo, uno strumento che gli imprenditori, assistiti dai loro consulenti, devono valutare con attenzione, considerate le molteplici insidie di natura fiscale e tributaria. La presente guida intende fare chiarezza sulle possibili qualificazioni reddituali delle locazioni turistiche di immobili ad uso abitativo, focalizzando l’attenzione sui relativi regimi di tassazione inquadrabili nell’ambito dei redditi diversi e dei redditi d’impresa, anche in vista della predisposizione del Modello Unico 2016.

Leggi dopo

Pagine