Guide agli adempimenti

Guide agli adempimenti

Il deposito del bilancio d'esercizio in XBRL

30 Marzo 2016 | di Andrea Fradeani, Mascia Traini

XBRL

La guida evidenzia e commenta le novità in tema di codifica, secondo il formato XBRL, dei conti annuali e consolidati redatti secondo le regole contabili nazionali: la campagna bilanci 2016 si caratterizza, infatti, sia per la nuova tassonomia 2015-12-14 che per un diverso layout di visualizzazione predisposto dal mondo camerale. Il documento vuole supportare aziende e professionisti in un adempimento essenziale quale il deposito, presso il competente Registro delle Imprese, del bilancio d’esercizio 2015.

Leggi dopo

Contenzioso tra Fisco e Sport dilettantistico: le problematiche ancora irrisolte

18 Marzo 2016 | di Maurizio Mottola

Associazioni e società sportive dilettantistiche

Non sono poche le fattispecie sovente oggetto di contestazione, e quindi di contenzioso, tra sodalizi sportivi dilettantistici e Amministrazione finanziaria. Le problematiche non ancora definitamente risolte sono relative alla distinzione tra attività sportive e attività commerciali, alla deducibilità delle spese di sponsorizzazione e agli obblighi di tracciabilità delle movimentazioni finanziarie. Non mancano argomentazioni a favore o contrarie supportate da recenti pronunciamenti giurisprudenziali.

Leggi dopo

Le novità dell'UNICO SC 2016

11 Marzo 2016 | di Francesco Barone

Modello Redditi Società di capitali

Il Modello UNICO SC 2016 recepisce le novità legislative emanate nel corso dell’anno 2015 e negli anni precedenti. Alcuni quadri, quindi, sono stati aggiornati al fine di mettere gli operatori nelle condizioni di indicare le operazioni che sono state eseguite nel periodo d’imposta 2015. Il riferimento è, per esempio, alla normativa riguardante l’utilizzo dei beni intangibili (Patent box), piuttosto che quella attinente al maggior valore delle quote di ammortamento o dei canoni di locazione finanziaria ovvero quella relativa al riconoscimento del credito d’imposta per redditi prodotti all'estero e per imposte assolte dalle controllate estere.

Leggi dopo

Il visto di conformità ed il Modello IVA 2016

04 Marzo 2016 | di Raffaele Pellino

Visto di conformità

Anche quest’anno il visto di conformità sul Modello IVA ha la duplice finalità di consentire la compensazione orizzontale del credito IVA per importi superiori a € 15.000 nonché l’accesso al rimborso del credito IVA che risulti di importo superiore a € 15.000 per i soggetti “non a rischio”, al fine di evitare la prestazione di garanzia. Il visto di conformità può essere rilasciato esclusivamente da un soggetto abilitato iscritto nell’apposito elenco tenuto presso la DRE competente. In particolare, per poter “contare” sull’iscrizione senza soluzione di continuità, il certificatore deve consegnare alla competente DRE il rinnovo della polizza assicurativa.

Leggi dopo

L'eccezione trova la regola

25 Febbraio 2016 | di Piercarlo Bausola

Calamità pubbliche

I co. da 429 a 431 della Legge di Stabilità 2016 prevedono che in caso di tributi sospesi o differiti per eventi eccezionali ed imprevedibili, alla ripresa dei versamenti non si applichino sanzioni, interessi e oneri accessori relativamente al periodo di sospensione. Inoltre, alla ripresa dei versamenti, potrà essere concessa una rateizzazione fino a un massimo di diciotto rate mensili di pari importo, a decorrere dal mese successivo alla data di scadenza della sospensione. Analoga rateizzazione dei tributi scadenti nei sei mesi successivi alla dichiarazione dello stato di emergenza, può essere concessa anche per i tributi non sospesi né differiti ai contribuenti residenti nei territori colpiti da eventi calamitosi. Ecco il riepilogo della disciplina di tali ambiti normati nel 2015 ed ora ulteriormente integrati.

Leggi dopo

Il nuovo reclamo in vigore dal 1° gennaio 2016, tutte le novità della riforma

17 Febbraio 2016 | di Marco Ligrani

Reclamo

Il D.Lgs. 24 settembre 2015, n. 156, ha innovato in modo significativo l’impianto normativo del contenzioso tributario, introducendo una serie di misure volte a razionalizzarne l’applicazione in senso generalmente favorevole alle parti private. Tra le novità di maggior rilievo vi è, senz’altro, il restyling dell’istituto del reclamo/mediazione, disciplinato dall’art. 17-bis, D.P.R. 31 dicembre 1992, n. 546, ora esteso a tutte le controparti processuali e snellito sia nelle modalità che nell’iter.

Leggi dopo

Deduzione dei costi black list e regime delle CFC: la nuova disciplina

11 Febbraio 2016 | di Pasquale Murgo

Modello Redditi Società di capitali

Il D.lgs 14 settembre 2015, n. 147 (“decreto internazionalizzazione”) e la L. 28 dicembre 2015, n. 208 (“legge di Stabilità 2016”) hanno modificato, a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro e con differenti periodi di entrata in vigore, le modalità di deduzione dei costi black list ed il regime di tassazione della CFC determinando, per le stesse disposizioni, modalità applicative differenti per il periodo di imposta 2015 (che sarà oggetto della dichiarazione UNICO 2016) e per i successivi.

Leggi dopo

Comunicazione annuale dati IVA: invio entro il 29 febbraio

05 Febbraio 2016 | di Federico Gavioli

Comunicazione dati IVA

La Comunicazione dati IVA, da effettuarsi entro il prossimo 29 febbraio, è un adempimento che quest’anno sarà ancora obbligatorio. La Legge di Stabilità 2015 e il cd. decreto “Milleproroghe 2015”, infatti, hanno previsto che dal 2017, relativamente al periodo di imposta 2016, la Dichiarazione IVA dovrà essere obbligatoriamente presentata entro il 28 febbraio del periodo successivo a quello in cui si riferisce e, contestualmente, verrà meno l’obbligo di presentazione della Comunicazione IVA.

Leggi dopo

Sport dilettantistico e Fisco: verso un approdo più sicuro?

27 Gennaio 2016 | di Maurizio Mottola

Associazioni e società sportive dilettantistiche

Lo sport dilettantistico sconta la complessità della disciplina fiscale applicabile. Di qui l'opportunità di fornire agli addetti ai lavori una serie di indicazioni utili, anche alla luce di alcuni interessanti pronunce giurisprudenziali. Recenti arresti, infatti, sembrano definire un contesto di minore incertezza rispetto al passato, anche nell'ottica di scongiurare il rischio di perdere i benefici fiscali a causa di errori o omissioni di carattere formale.

Leggi dopo

Termini di accertamento e riforma delle sanzioni: novità a confronto

20 Gennaio 2016 | di Amedeo Mellaro

Legge 28 dicembre 2015, n. 208

Legge di Stabilità 2016

L’abrogazione del raddoppio dei termini per l’accertamento e l’introduzione anticipata della riforma delle sanzioni amministrative tributarie, rappresentano alcune delle principali novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016, già operative a partire dal 1° gennaio 2016. L’intento è quello di creare un contesto di maggiore chiarezza e semplificazione nel rapporto tra Fisco e contribuenti.

Leggi dopo

Pagine