Pianeta IVA di Renato Portale

Pianeta IVA di Renato Portale

Transazione dichiarativa e IVA: nota di variazione da emettere entro un anno dall’operazione

14 Giugno 2019 | di Renato Portale

Art. 26, D.P.R. 633/1972
Risposta ad interpello 3 giugno 2019, n. 178

IVA

La transazione dichiarativa, a differenza di quella “novativa”, costituisce un accordo sopravvenuto tra le parti che legittima l’emissione di una nota di variazione, ai sensi dell’art. 26, co. 3, D.P.R. n. 633/1972, entro un anno dall’effettuazione delle operazioni originarie. Questo il principio contenuto nella Risposta ad interpello n. 178 del 3 giugno 2019, avente ad oggetto un accordo transattivo raggiunto tra una società in liquidazione e il fornitore di alcune vetture cedute con riserva di proprietà.

Leggi dopo

Osservatorio Corte UE

12 Giugno 2019 | di Renato Portale

IVA

Disponibile la rassegna dei procedimenti instaurati innanzi alla Corte UE in materia di IVA dal 2010 ad oggi. Nella selezione curata da Renato Portale, si espone una sintesi di argomenti e gli articoli interni di riferimento del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 o D.L. 30 agosto 1993, n. 331. In un quadro temporale sempre aggiornato, vengono poi evidenziate le questioni pregiudiziali sollevate dal giudice nazionale o le procedure d’infrazione avviate dalla Commissione.

Leggi dopo

Irregolarità formali IVA e definizione agevolata

24 Maggio 2019 | di Renato Portale

D.L. n.119/2018
Circolare Agenzia delle Entrate 15/05/2019 n. 11/E

Comunicazioni di irregolarità

L'art. 9, D.L. n.119/2018 consente la definizione, entro il 31 maggio 2019, delle irregolarità formali ininfluenti sulla determinazione della base imponibile e sul versamento del tributo, commesse fino al 24 ottobre 2018 con il pagamento di 200 euro per ciascun periodo. La Circolare n.11/E del 15 aprile 2019 ne definisce l’ambito applicativo e le esclusioni.

Leggi dopo

Il nuovo regime forfettario

03 Maggio 2019 | di Renato Portale

Legge 30 dicembre 2018, n. 145
Agenzia delle Entrate, Circolare 10 aprile 2019, n. 9/E

Regime forfettario

Incremento della soglia di ricavi e compensi a 65.000 euro, abolizione delle limitazioni riguardanti i costi dei beni strumentali e delle prestazioni di lavoro, introduzione di nuove cause ostative. Queste alcune delle novità del nuovo regime forfettario, previste dalla Legge di Bilancio 2019 e riepilogate nella Circolare n.9 del 10 aprile 2019.

Leggi dopo

La trasmissione dei corrispettivi tramite i registratori telematici: adeguamento tecnologico, semplificazioni ed effetti premiali

12 Aprile 2019 | di Renato Portale

Scontrino e ricevuta fiscale

Fino all’introduzione dell’obbligo di trasmissione dei dati dei corrispettivi (1° luglio 2019 per i contribuenti con volume d’affari superiore a 400.000 euro e 1° gennaio 2020 per tutti gli altri contribuenti che operano in attività indicate dall’art. 22), l’istituzione dei registratori telematici era facoltativa, si estendeva di quinquennio in quinquennio e sostituiva gli obblighi di registrazione dei corrispettivi di cui all’art. 24.

Leggi dopo

La trasmissione dei corrispettivi tramite i registratori telematici

05 Aprile 2019 | di Renato Portale

Scontrino e ricevuta fiscale

Dal 1° gennaio 2020 tutti soggetti esercenti le attività indicate nell’articolo 22, 1° comma, del DPR n.633/72 (commercio al minuto e attività equiparate) devono trasmettere telematicamente i dati dei corrispettivi giornalieri tramite i Registratori telematici. Tale obbligo, introdotto dal Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019, è anticipato al 1° luglio per i soggetti con volume d’affari superiore a 400 mila euro.

Leggi dopo

La base imponibile nella disciplina dei voucher

20 Marzo 2019 | di Renato Portale

IVA

Dopo aver chiarito il concetto di buono corrispettivo e la distinzione tra buono monouso e multiuso, previsti dai nuovi articoli 6-bis, 6-ter e 6-quater del D.P.R. n. 633/72, si analizzano le modifiche contenute nell’articolo 13 per la formazione della base imponibile. Si ricorda che la nuova disciplina, introdotta per dare attuazione alla Direttiva UE 2016/1065, si applica dal 1° gennaio 2019 per i buoni emessi successivamente al 31 dicembre 2018. L’ultima parte del contributo sintetizza le disposizioni di continuità rispetto alla normativa previgente.

Leggi dopo

La disciplina IVA dei voucher: natura e momento impositivo

11 Marzo 2019 | di Renato Portale

Decreto Legislativo 29 novembre 2018, n. 141

IVA

La Legge di delegazione europea 2016-2017 ha previsto il recepimento, entro il 31 dicembre 2018, di una specifica disciplina per il trattamento IVA dei buoni-corrispettivo o voucher, al fine di dare attuazione alla Direttiva UE 2016/1065. Il Decreto legislativo n. 141 del 29 novembre 2018 ha così inserito gli articoli 6-bis, 6-ter e 6-quater nel D.P.R. n. 633/72 ed aggiunto il comma 5-bis all'articolo 13. La finalità è quella di individuare il momento in cui le operazioni economiche sottostanti all'utilizzo del buono-corrispettivo si considerano effettuate ai fini dell'assoggettamento all'IVA. La nuova disciplina si applica a partire dal 1° gennaio 2019, con riferimento ai buoni-corrispettivo emessi successivamente al 31 dicembre 2018.

Leggi dopo

Fermo amministrativo sui rimborsi IVA: possibile anche sulla base di un PVC e a seguito di annullamento dell’atto impositivo

27 Febbraio 2019 | di Renato Portale

Cass. civ., sentenza 12 febbraio 2019, n. 4038

Rimborso IVA

È possibile negare il rimborso IVA sulla base di un PVC dal quale emergono ragioni di credito in favore dell’Amministrazione finanziaria. Il fermo amministrativo, infatti, ha come presupposto non tanto la prova dell’esistenza del credito, quanto la mera ragione del credito e tale ragione può derivare anche da un PVC non dovendosi fondare necessariamente sull’adozione di conseguenti ed eventuali avvisi di accertamento.

Leggi dopo

Semplificazioni, nuova presunzione IVA di cessione dei beni e altre novità

13 Febbraio 2019 | di Renato Portale

IVA

Il D.L. Semplificazioni, modificato in sede di conversione ed approdato ieri in Gazzetta, ha introdotto una presunzione di “cessione di beni” ai fini IVA per quel soggetto che, avvalendosi di un’interfaccia elettronica quale un mercato virtuale, una piattaforma o un portale, facilita le vendite a distanza di telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici. Novità anche per fattura elettronica, regime forfettario, rottamazione e Terzo Settore.

Leggi dopo

Pagine