Pianeta IVA di Renato Portale

Pianeta IVA di Renato Portale

Osservatorio Corte UE

25 Maggio 2017 | di Renato Portale

IVA

Disponibile la rassegna dei procedimenti instaurati innanzi alla Corte UE in materia di IVA dal 2010 ad oggi. Nella selezione curata da Renato Portale, si espone una sintesi di argomenti e gli articoli interni di riferimento del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 o D.L. 30 agosto 1993, n. 331. In un quadro temporale sempre aggiornato, vengono poi evidenziate le questioni pregiudiziali sollevate dal giudice nazionale o le procedure d’infrazione avviate dalla Commissione.

Leggi dopo

Carico e scarico su navi utilizzate in alto mare: la non imponibilità vale anche nei trasporti interni?

23 Maggio 2017 | di Renato Portale

IVA

Il carico e lo scarico delle navi adibite alla navigazione in alto mare sono servizi non imponibili in quanto direttamente destinati a sopperire ai bisogni delle navi. La non imponibilità, inoltre, si applica non solo alle prestazioni fornite al detentore del carico ma anche a monte nei rapporti di subappalto. Questo il principio sancito dalla Corte di Giustizia UE nella sentenza A Oy del 4 maggio 2017, causa C-33/16, che potrebbe avere un impatto significativo nell’ambito delle operazioni marittime interne.

Leggi dopo

Inversione contabile: disciplina sanzionatoria e detrazione dell’imposta

18 Maggio 2017 | di Renato Portale, Francesco Spaziante

Reverse charge

Con la Circolare 16/E dell’11 maggio 2017 l’Agenzia delle Entrate fornisce una lettura chiara delle novità legislative in tema di sanzioni IVA collegate all’errata applicazione dell’inversione contabile e alla detrazione dell’imposta. Come noto, il D.lgs. 24 settembre 2015 n. 158 è intervenuto in materia di sanzioni conseguenti all’irregolare applicazione del reverse charge, riscrivendo il comma 9-bis dell’art. 6 del D. Lgs. 471/1997 e aggiungendo i commi 9-bis.1, 9-bis.2 e 9-bis.3). La ratio è chiara e immediatamente esplicitata nella premessa della Circolare e cioè rendere maggiormente coerenti le sanzioni rispetto al concreto disvalore dell’illecito commesso dal contribuente, così da garantire che le condotte connotate da scarsa gravità siano punite in misura più lieve rispetto alle condotte più insidiose e pericolose.

Leggi dopo

Nessun obbligo di stampa per tutte le fatture ricevute se conservate elettronicamente

27 Aprile 2017 | di Renato Portale

Conservazione digitale sostitutiva

Le fatture d’acquisto, sia quelle analogiche (normalmente cartacee) che quelle digitali (file di PC anche in formato PDF), dotate dei requisiti per essere considerate “documenti informatici”, possono essere conservate elettronicamente. Non vi è, pertanto, l’obbligo di materializzare su supporti fisici (es. stampa) tali fatture per essere considerate giuridicamente esistenti ai fini tributari, laddove la procedura di conservazione sostitutiva si concluda con l’apposizione della marca temporale. Queste alcune delle precisazioni contenute nella Risoluzione n. 46/E del 10 aprile 2017.

Leggi dopo

L’esdebitazione dei crediti tributari del fallito non è in contrasto con la Direttiva IVA

20 Aprile 2017 | di Renato Portale

IVA

La Legge Fallimentare italiana che disciplina la procedura di esdebitazione sottoposta ad alcune condizioni valutate dal giudice nazionale, non è in contrasto con la normativa europea. Questo il principio sancito dalla Corte di Giustizia UE nella sentenza Identi, relativa alla causa C-493/15, depositata lo scorso 16 marzo.

Leggi dopo

La Corte UE conferma l’aliquota IVA ordinaria alle cessioni di e-book

21 Marzo 2017 | di Renato Portale

Corte UE 7 marzo 2017, causa C-390/15

IVA

La cessione dei libri in formato elettronico sconta l’aliquota IVA ordinaria rispetto alla fornitura dei libri tradizionali che scontano l’aliquota ridotta. È in questi termini che si sono espressi i Giudici del Lussemburgo con la sentenza del 7 marzo scorso, relativa alla causa C-390/15.

Leggi dopo

Dichiarazione IVA 2017, sintesi degli aspetti salienti

24 Febbraio 2017 | di Renato Portale

Modello IVA

Il calendario degli adempimenti IVA, per l’anno 2017, ha subito numerose modifiche, tra le quali la data di presentazione della dichiarazione IVA. Quest’ultima, a seguito dell’eliminazione della comunicazione IVA che scadeva a febbraio, è stata anticipata dal 30 settembre al 28 febbraio, e non sarà più possibile la presentazione in forma unificata insieme alla dichiarazione dei redditi.

Leggi dopo

Trasmissione opzionale dei dati delle fatture e «spesometro» obbligatorio: ulteriori precisazioni

23 Febbraio 2017 | di Renato Portale

Documento riepilogativo fatture inferiori ai 300 euro

Le fatture emesse e quelle ricevute inferiori a 300 euro, se sono state registrate cumulativamente ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. n. 695 del 1996 nei registri delle fatture emesse e in quello degli acquisti, devono essere “slegate” e comunicate singolarmente. Questa una delle precisazioni contenuta nella Circolare n. 1/E del 7 febbraio 2017. Completiamo l’esame dei chiarimenti contenuti nella Circolare, anche per quanto riguarda lo «spesometro» obbligatorio che, come noto, ha valenza per tutte le operazioni effettuate dal 1° gennaio 2017.

Leggi dopo

Trasmissione opzionale dei dati delle fatture e «spesometro» obbligatorio: primi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

20 Febbraio 2017 | di Renato Portale

Spesometro

La disciplina opzionale dell’invio telematico dei dati delle fatture (art. 1, comma 3, D.Lgs. n. 127 del 2015) e quella obbligatoria dello «spesometro» trimestrale (art. 4 D.L. n. 193 del 2016) coincidono: questo il chiarimento più importante della Circolare n. 1/E con la quale l’Agenzia ha fornito le prime spiegazioni in merito alla corretta compilazione del file informatico dei dati delle fatture (“Dati - Fattura”). Con la circolare vengono spiegati anche come vanno trasmessi i dati relativi alle fatture emesse, a quelle ricevute, alle bolle doganali d’importazione e alle note di variazione relative alle stesse.

Leggi dopo

La nuova trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute

10 Febbraio 2017 | di Renato Portale

Fattura elettronica e semplificata

L’art. 1, co. 3, D.Lgs. n. 127/2015 prevede, in aggiunta alla fattura elettronica di cui ai co. 1 e 2, che per le operazioni rilevanti ai fini dell’IVA effettuate dal 1° gennaio 2017, i soggetti passivi possano optare per la trasmissione telematica alle Entrate dei dati di tutte le fatture, emesse e ricevute, e delle relative variazioni, effettuata anche mediante il Sistema di Interscambio. La scelta ha effetto dall’inizio dell’anno solare in cui è esercitata fino alla fine del quarto anno solare successivo e, se non revocata, si estende di quinquennio in quinquennio. Tale opzione consente di non trasmettere la Comunicazione dati di cui all’art. 21 del D.L. n. 78/2010 (c.d. «spesometro» trimestrale), resa obbligatoria dal 2017 per effetto del D.L. n. 193/2016.

Leggi dopo

Pagine