Pianeta IVA di Renato Portale

Pianeta IVA di Renato Portale su Rimborso IVA

Fermo amministrativo sui rimborsi IVA: possibile anche sulla base di un PVC e a seguito di annullamento dell’atto impositivo

27 Febbraio 2019 | di Renato Portale

Cass. civ., sentenza 12 febbraio 2019, n. 4038

Rimborso IVA

È possibile negare il rimborso IVA sulla base di un PVC dal quale emergono ragioni di credito in favore dell’Amministrazione finanziaria. Il fermo amministrativo, infatti, ha come presupposto non tanto la prova dell’esistenza del credito, quanto la mera ragione del credito e tale ragione può derivare anche da un PVC non dovendosi fondare necessariamente sull’adozione di conseguenti ed eventuali avvisi di accertamento.

Leggi dopo

Restituzione dell’imposta non dovuta: il nuovo articolo 30-ter introdotto dalla Legge Europea 2017

11 Dicembre 2017 | di Renato Portale

Art. 30 ter, D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633

Rimborso IVA

Il versamento erroneo dell’IVA può essere chiesto a rimborso dal fornitore dei beni o servizi entro il termine di due anni dal versamento o, se successivo, dal giorno in cui si è verificato il presupposto per la restituzione. Nei casi in cui l’imposta non dovuta sia applicata ad una cessione di beni o prestazione di servizi e la stessa imposta sia già accertata dall’Amministrazione finanziaria, il termine di due anni per la presentazione della domanda di restituzione da parte del cedente o prestatore si computa dall’avvenuta restituzione, anche “spontanea”, al cessionario o committente dell’importo da questo pagato a titolo di rivalsa. Questo quanto previsto dal nuovo art. 30-ter del D.P.R. n. 633 del 1972, introdotto dalla Legge europea n. 167 del 20 novembre 2017, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 27 novembre 2017, che sarà in vigore dal 12 dicembre 2017 con effetti validi anche per il passato.

Leggi dopo

Durata e copertura della garanzia nel nuovo art. 38-bis

06 Agosto 2015 | di Renato Portale

Rimborso IVA

Tutto quanto c'è da sapere sulla durata della garanzia e sulla relativa copertura, sino alla eventuali conseguenze in ordine alla mancata o tardiva presentazione della garanzia, alla luce del testo dell'art. 38-bis del D.P.R. n. 633/1972, che, novellato dal cd. Decreto Semplificazioni (D.Lgs. n. 175/2014), ha portato non poche novità nella disciplina dei rimborsi IVA.

Leggi dopo

I rimborsi IVA con garanzia

31 Luglio 2015 | di Renato Portale

Rimborso IVA

Il cd. Decreto Semplificazioni (D.Lgs. n. 175/2014), per tagliare i tempi troppo lunghi dei rimborsi annuali IVA, ha riscritto l'art. 38-bis del D.P.R. n. 633/1972, ridefinendo i contorni della disciplina applicabile. In buona sostanza secondo le nuove disposizioni i «contribuenti a rischio» devono sempre presentare le garanzie, mentre quelli non a rischio possono scegliere di presentare una particolare garanzia in luogo dell’apposizione del visto di conformità (o della sottoscrizione alternativa) e della dichiarazione sostitutiva.

Leggi dopo