Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

IMU

17 Dicembre 2012

IMU

Sono proprietario di un immobile appartenente alla categoria catastale “D”. Avendo proceduto alla richiesta di iscrizione dello stesso in catasto mi chiedo da quale data calcolare l’imposta sulla base della rendita catastale?

Leggi dopo

Iva nell’edilizia

17 Dicembre 2012

IVA

Sto per stipulare un contratto di locazione relativo ad un immobile ad uso abitativo di nuova costruzione. Il locatore, società che ha costruito l’immobile, mi dice che, dal momento che l’immobile è stato ultimato solo da un anno, intende avvalersi dell’opzione per l’imponibilità Iva e che pertanto fatturerà i canoni di locazione assoggettandoli ad aliquota del 10%.E’ corretto il suo comportamento?

Leggi dopo

Imposte sul Reddito

17 Dicembre 2012

Liquidazione e versamenti delle imposte

Sono un medico che saltuariamente scrive articoli per una rivista scientifica. Devo far rientrare il compenso per la redazione degli articoli nell’ambito della mia attività professionale?

Leggi dopo

Comunicazione “Black List"

17 Dicembre 2012

Black list

La mia società, residente in Italia, ha acquistato prodotti da una stabile organizzazione in Ungheria di un soggetto Svizzero. Siamo tenuti a presentare la comunicazione “Black List”, trattandosi, comunque, di un soggetto domiciliato in un paese europeo?

Leggi dopo

Omessa presentazione dichiarazione

17 Dicembre 2012

Lavoro dipendente e subordinazione

Pensando di non esserne tenuto in quanto titolare di rapporti di lavoro dipendente nel 2011, ho omessa la presentazione della dichiarazione modello Unico PF 2012. Come mi devo comportare?

Leggi dopo

Territorialità Iva servizi di formazione

17 Dicembre 2012

IVA

Siamo una società con sede in Italia che offre servizi di formazione del personale. Abbiamo fornito un corso ad un committente francese privo di soggettività passiva. Come dobbiamo trattare ai fini IVA il servizio?

Leggi dopo

Visite mediche per rinnovo patente

17 Dicembre 2012

Autoveicoli

L'impresa che gestisce una autoscuola gestisce anche il servizio di rinnovo patenti. Presso la sede dell'autoscuola, chi deve rinnovare la patente trova, in alcuni giorni stabiliti, il medico che effettua le visite di idoneità.L'autoscuola, oltre al proprio compenso, riscuote anche quanto dovuto al medico per le proprie prestazioni il quale ultimo, periodicamente, emette fattura nei confronti dell'autoscuola stessa per i compensi percepiti, assoggettandoli anche a ritenuta di acconto.E' sufficiente che l'autoscuola annoti nei corrispettivi quanto percepito per le visite mediche? Il medico deve emettere fattura intestata ad ogni singolo esaminato oppure la fattura cumulativa nei confronti dell'autoscuola stessa è sufficiente?

Leggi dopo

IVA

17 Dicembre 2012

Contabilizzazione delle imposte

Nel mese scorso la nostra società ha richiesto ad altra, l’utilizzo di personale distaccato. Quest’ultima ha addebitato in misura forfetaria i costi per il personale da noi utilizzato, considerando l’intero importo imponibile ai fini Iva. E’ corretto tale comportamento?

Leggi dopo

Prelievo allo sportello

17 Dicembre 2012

Contanti

È consentita l'operazione di prelievo allo sportello bancario di importi che eccedano i mille euro? Qual è la sua rilevanza ai fini della normativa antiriciclaggio?

Leggi dopo

Interessi attivi su crediti verso erario

17 Dicembre 2012

Interessi

Gli interessi attivi su crediti verso l’Erario (ad es., per IRES ed IRAP) maturano, a tassi stabiliti dalle norme (da ultimo DM 21/5/2009), su crediti richiesti a rimborso in base ad una scelta finanziaria dell’impresa che ritiene preferibile optare per il rimborso di un determinato importo piuttosto che utilizzarlo in compensazione (verticale oppure orizzontale) oppure cederlo a terzi o all’interno del Gruppo. Si ricorda che la scelta finanziaria da parte dell’impresa tiene conto anche del fatto che l’interesse non matura sul primo semestre dalla richiesta di rimborso che, avvenendo in ambito dichiarativo, sconta anche un ulteriore differimento nella maturazione dell’interesse a partire dal momento della presentazione della dichiarazione. Considerata, quindi, la scelta finanziaria da parte dell’impresa, si ritiene che gli interessi attivi sui crediti verso l’Erario possano rientrare tra quelli relativi al conteggio dell’art. 96 del TUIR, anche perché gli stessi sono contabilizzati tra i proventi finanziari (voce C16.d del conto economico) come specificatamente indicato nel Documento Interpretativo 1 al principio contabile OIC n. 12?

Leggi dopo

Pagine