Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Cedolare secca e provvigione per l'intermediario

09 Luglio 2018

Agenzia delle Entrate, Circolare 12 ottobre 2017, n. 24/E

Cedolare secca

L'applicazione della cedolare Secca sugli affitti brevi deve essere operata sull'importo percepito dal locatore al netto della mediazione dell'intermediario o sul lordo?

Leggi dopo

Canoni di locazione non percepiti in dichiarazione

06 Luglio 2018

Locazione

Vanno inseriti in dichiarazione i canoni di locazione non percepiti di un immobile ad uso abitativo? Il proprietario dell'immobile ha ottenuto dal Tribunale la convalida dello sfratto per morosità ad inizio 2018.

Leggi dopo

Indennità sostitutive del reddito di impresa e dichiarazione

05 Luglio 2018

Regime dei minimi

L’indennità di maternità ricevuta da un geometra nel 2017 aderente al regime dei minimi (indennità non soggetta a ritenuta) va dichiarata nei redditi?

Leggi dopo

ENASARCO per SRL senza rappresentanti

04 Luglio 2018

Enasarco

Una SRL con due soci amministratori, che svolge attività di mediazione commerciale nel settore vitivinicolo, senza nessun mandato e proponendo essi stessi le possibili compravendite alle parti, è obbligata all'iscrizione ENASARCO?

Leggi dopo

Omissione comunicazione ASL per ristrutturazione edilizia

03 Luglio 2018

Art. 2, D.L. 2 marzo 2012, n. 16

Ristrutturazioni edilizie

Un contribuente, nel corso di lavori di ristrutturazione edilizia, ha omesso l'invio della comunicazione alla ASL poiché non inizialmente obbligato (in cantiere lavorava solo un'impresa). In corso d'opera, tuttavia, tale obbligo è sorto poiché c'è stata l'esigenza di chiamare altre imprese ad intervenire (la comunicazione, quindi, è stata presentata dopo qualche mese dall'inizio dei lavori). Può il contribuente ugualmente detrarre le spese sostenute? In ipotesi simili è possibile ravvedersi?

Leggi dopo

Reverse charge nel subappalto

02 Luglio 2018

Reverse charge

Abbiamo un fornitore (con codice Ateco 25.11.00 fabbricazione strutture metalliche) che realizza un'opera di carpenteria metallica in subappalto per un'impresa edile (con codice Ateco 41.20.00). Viene redatto un contratto di subappalto che prevede la contabilizzazione a stato avanzamento dei lavori con prezzi concordati a quantità. Nell'ipotesi descritta è applicabile il regime IVA del reverse charge ex art. 17, co. 6, D.P.R. 633/1972?

Leggi dopo

Remissione in bonis per mancata comunicazione inizio lavori

29 Giugno 2018

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie

Un contribuente, nell'ambito dei lavori di ristrutturazione edilizia, non ha inviato la comunicazione alla ASL poiché non era inizialmente obbligato (in cantiere lavorava solo un'impresa). In corso d'opera, tuttavia, tale obbligo è sorto poiché c'è stata l'esigenza di chiamare altre imprese in cantiere. Pertanto, la comunicazione ASL è stata presentata dopo qualche mese dall'inizio dei lavori. Può comunque il contribuente detrarre le spese di ristrutturazione edilizia nella dichiarazione dei redditi? In ipotesi, esiste un modo per ravvedersi o di dimostrare che l'obbligo è sorto dopo l'inizio dei lavori?

Leggi dopo

Registrazione del verbale di distribuzione dei dividendi

28 Giugno 2018

D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131

Imposta di registro

Una società s.r.l agricola ha optato per il regime di trasparenza fiscale. Nell'anno 2017 ha distribuito utili per circa 100.000 euro redigendo all'uopo apposito verbale di assemblea. La registrazione del verbale di distribuzione dei dividendi sconta l'imposta di registro in misura fissa o in misura proporzionale?

Leggi dopo

Omissione dell'opzione per la contabilità semplificata

27 Giugno 2018

Art. 18, D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600

Contabilità semplificata

Cosa accade nell'ipotesi di omissione dell'opzione di cui al rigo VO26 per un un soggetto in contabilità semplificata, occorre ripresentare la dichiarazione IVA oppure è sufficiente eseguire l'opzione nel quadro degli studi di settore in dichiarazione dei redditi?

Leggi dopo

Credito d'imposta nel Mezzogiorno, rettifica dell'istanza di natura formale

26 Giugno 2018

Credito d'imposta per investimenti nel mezzogiorno

In relazione al credito d'imposta nel Mezzogiorno di cui alla Legge del 27 febbraio 2017, n. 18, la comunicazione rettificativa con Modello CIM 2017 determina la revoca del precedente provvedimento di assegnazione del credito e l'emissione di un nuovo provvedimento con il rischio che i fondi a disposizione del Ministero si estinguano? Posto che la comunicazione rettificativa non comporta maggiore o minor credito, le compensazioni già avvenute sulla base del precedente provvedimento di assegnazione restano ancora valide?

Leggi dopo

Pagine