Guide agli adempimenti

Enti non commerciali nel mirino del Fisco

Sommario

Premessa | I principi ispiratori dell'attività di accertamento | Gli indirizzi operativi per le azioni di verifica | I controlli nel 'Terzo settore' | Consigli pratici per l'autovalutazione del profilo di rischio | Somministrazione di alimenti e bevande nei circoli privati | Conclusioni |

 

L'Agenzia, con la recente Circolare n. 16/E, ha definito gli indirizzi operativi per la prevenzione e il contrasto all'evasione. L'ordinaria attività di prevenzione e contrasto dell'Amministrazione prevede, tra l'altro, uno specifico intervento relativo al Terzo settore, ritenuto meritevole di controllo e verifica. Ciò nella presunzione dell'esistenza al suo interno di numerose fattispecie in cui, dietro le finte sembianze di enti no profit, si nascondono vere e proprie attività commerciali di tipo lucrativo. Tali comportamenti devono essere attentamente selezionati e corretti, oltre che puniti, per assicurare la libera concorrenza, eliminare le distorsioni a danno dei soggetti in buona fede e far emergere base imponibile (oltre che lavoro sommerso).

Leggi dopo