Guide agli adempimenti

I primi chiarimenti dell’amministrazione sui PIR: MEF e Agenzia delle Entrate al lavoro in sinergia

08 Marzo 2018 | PIR

Sommario

Inquadramento generale | I profili soggettivi dell'agevolazione | Gli investimenti PIR compliant | L'holding period | Le modifiche nel tempo del PIR | La modalità di costituzione indiretta tramite OICR | Le modalità di costituzione indiretta tramite prodotti assicurativi | La decadenza dal regime e il recupero a tassazione (c.d. recapture) |

 

In un precedente contributo abbiamo già illustrato, per grandi linee, l’innovativa disciplina in materia di piani di risparmio a lungo termine, ponendo l’attenzione sui meccanismi di funzionamento di tale peculiare agevolazione fiscale; il presente lavoro, al contrario, è dedicato ai documenti di prassi, recentemente pubblicati dall’Amministrazione finanziaria per fornire ai soggetti destinatari dell’agevolazione e soprattutto agli intermediari finanziari, chiamati a gestirla sul piano operativo, un quadro più possibile chiaro di regole. Nelle Linee Guida del Ministero dell’Economia e delle Finanze, pubblicate il 4 ottobre 2017, e nella Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 3 del 26 febbraio 2018, l’Amministrazione finanziaria ha infatti cercato di far luce sui problemi interpretativi di maggior interesse, rimasti sul tappeto all’indomani dell’entrata in vigore della disciplina PIR.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >