Guide agli adempimenti

Reti di Imprese: l'aggregazione per accrescere competitività, innovazione e internazionalizzazione

Sommario

Introduzione | Soggetti beneficiari | Il Contratto di Rete | Contenuto del contratto | Forma e pubblicità del contratto | Il Fondo Patrimoniale | L'Organo Comune | Responsabilità e soggettività tributaria | I vantaggi delle reti di imprese | L'agevolazione di cui all'art. 42 del DL n.78/2010 |

 

Fare impresa "insieme" è una realtà per molte aziende italiane che, all'insegna della condivisione e dell'aggregazione, oramai fanno "Rete" dal 2009. Si tratta dì un'opportunità messa in campo dal legislatore italiano per sviluppare e migliorare le capacità e competenze tecnologiche delle imprese e per favorire la competitività nel mercato nazionale ma, soprattutto, in ambito internazionale. Attraverso azioni in "Rete ", le imprese - appartenenti a forme giuridiche, settori e dimensioni diverse - possono costituire network per usufruire delle nuove tecnologie, sperimentare processi produttivi, condividere know-how e altro. Questa opportunità dal 2010 è diventata concreta grazie all'introduzione nel nostro ordinamento del Contratto di Rete. Uno schema negoziale premiante sotto il profilo finanziario, per i benefici fiscali correlati e le semplificazioni amministrative concesse. Il successo del Contratto di Rete è da ascrivere nella flessibilità consentita dal legislatore, nell'autonomia riservata ai partecipanti alla Rete e nei vantaggi legati all'aggregazione stessa.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >