News

Compensazioni crediti IVA, in attesa dei chiarimenti delle Entrate

“Le nuove regole che impongono il visto di conformità per la compensazione dei crediti di importo superiore a 5mila euro, introdotte con la “manovrina” in vigore dal 24 aprile scorso, stanno generando un’anomalia tecnica che blocca anche le compensazioni tra 5 e 15mila euro dei crediti relativi al 2016, indicati nelle dichiarazioni annuali IVA 2017 presentate senza visto di conformità prima dell’entrata in vigore delle nuove norme”. L'allarme, contenuto in una Nota stampa diffura nella giornata di ieri, è stato lanciato dal CNDCEC per bocca di Gilberto Gelosa e Maurizio Postal, delegati alla fiscalità.

 

“Si tratta di una situazione – spiegano Gelosa e Postal - che sta generando evidenti difficoltà per migliaia di imprese e professionisti. Per questo motivo il nostro Consiglio Nazionale ha immediatamente sottoposto la questione ai vertici dell’Agenzia delle Entrate che si sono impegnati a risolvere il problema nel più breve tempo possibile, ripristinando per tali casi il diritto alla compensazione con le vecchie regole. In tal senso – si legge nella Nota in notizia - abbiamo avuto rassicurazioni dall’Agenzia delle Entrate che già nelle prossime ore emanerà gli opportuni chiarimenti del caso, quanto mai apprezzabili alla luce delle difficoltà economiche che professionisti e imprese si trovano quotidianamente ad affrontare”.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >