News

Origine non preferenziale delle merci, linee applicative dalle Dogane

 

La Nota prot. n. 70339/RU, diffusa il 17 luglio dall'Agenzia delle Dogane, fornisce i criteri di applicazione delle regole previste dal Codice doganale dell’Unione (Reg. UE 952/2013) e dalle relative disposizioni integrative (Regolamento delegato UE 2446/2015) per la determinazione dell’origine non preferenziale delle merci.

 

Dopo una disamina sugli elementi di natura oggettiva e soggettiva, nonché della portata generale dell'art. 60 del CDU, il documento focalizza l’attenzione sull’analisi delle disposizioni che regolano l’attribuzione dell’origine non preferenziale a merci alla cui produzione hanno contribuito due o più paesi/territori. La prima distinzione tocca le merci ricomprese nell’allegato 22-01 RD da quelle che esulando dallo stesso: per queste ultime soccorre lo strumento interpretativo rappresentato dalla posizione comune elaborata dalla UE in sede di negoziati OMC. Le regole di lista per prodotto ivi contenute, pur se di natura non vincolante, fungono da supporto per la determinazione dell’origine non preferenziale.

 

Un ultimo punto di analisi interessa le operazioni economicamente giustificate. L’art. 60, par. 2, CDU dispone che, per l’attribuzione dell’origine non preferenziale, l’ultima trasformazione o lavorazione sostanziale delle merci non interamente ottenute debba essere economicamente giustificata. Si ravvisa con presunzione assoluta la finalità elusiva laddove le operazioni siano volte ad evitare l’applicazione di misure tariffarie o non tariffarie previste dall’art. 59 del CDU.

Inoltre, con norma di chiusura anch’essa antielusiva (art. 34 RD) sono elencate in modo tassativo le operazioni c.d. “minime” che escludono con presunzione assoluta la sussistenza di trasformazioni o lavorazioni sostanziali economicamente giustificate, trattandosi di attività utili solo a migliorare l’aspetto esteriore delle merci o di mera conservazione, non idonee ad ottenere la fabbricazione di un prodotto nuovo o che rappresenta una fase importante.

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >