News

Wealth Planning, il punto del CNDCEC

Far luce sulle diverse opzioni a disposizione dell’imprenditore e della sua famiglia in relazione alle esigenze di pianificazione e protezione del patrimonio: questo è l’intento del dettagliato documento di ricerca pubblicato negli scorsi giorni dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commerciali e degli Esperti Contabili, dal titolo “Wealth Planning. Strumenti a tutela del patrimonio”. Il documento, oggetto dell’Informativa 62/2018 del CNDCEC, è stato curato dal gruppo di lavoro Wealth Management, coordinato dai consiglieri nazionali Maurizio Grosso e Lorenzo Sirch. Il documento è frutto della collaborazione con l’Associazione italiana Private Banking.

 

«L’elaborato – ha spiegato a tal proposito il presidente dei commercialisti, Massimo Mianienfatizza il ruolo svolto dal commercialista sul tema del Wealth planning. Tale figura, infatti, rappresenta un imprescindibile punto di riferimento per i soggetti interessati all’attività di gestione del proprio patrimonio».

 

Miani ha anche spiegato che «il documento, partendo da un’analisi dell’attuale contesto macroeconomico, approfondisce gli strumenti utilizzabili nell’ambito della pianificazione e gestione del patrimonio, in relazione agli obiettivi e alle esigenze del cliente finale, che spaziano dalla mera ricerca di rendimenti finanziari alla volontà di tutela dei familiari, dal desiderio di diversificazione dei rischi alle necessità di passaggio generazione dell’azienda».

Leggi dopo