News

ZFU extra Convergenza, riduzione dei versamenti tramite F24

Mediante riduzione dei versamenti da effettuarsi tramite il modello di pagamento F24. È questa la modalità attraverso cui le micro e piccole imprese e i professionisti localizzati nelle zone franche urbane (ZFU) di cui alla delibera CIPE n. 14 dell’8 maggio 2009, non comprese nelle regioni dell’obiettivo “Convergenza”, potranno beneficiare delle agevolazioni riconosciute dalla Finanziaria 2007 (art. 1, comma 341, L. n. 296/2006). A prevederlo è il Provvedimento n. 143023/2018 pubblicato ieri dalle Entrate proprio per definire modalità e termini di fruizione delle agevolazioni in parola.  Le Zone franche urbane coinvolte sono quelle ricadenti nei Comuni di Pescara, Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena e Massa-Carrara.

 

Ai fini della fruizione del beneficio, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, pena lo scarto dell’operazione di versamento. La nuova prassi stabilisce, inoltre, che l’Agenzia delle Entrate dovrà verificare, per ciascun modello F24 ricevuto, che l’importo dell’agevolazione utilizzato non risulti superiore all’ammontare del beneficio complessivamente concesso a ciascun soggetto, al netto dell’agevolazione fruita attraverso i modelli F24 già presentati. Nel caso in cui l’agevolazione utilizzata risulti superiore al beneficio residuo, il relativo modello F24 verrà scartato e i pagamenti in esso contenuti considerati non effettuati.

 

Con una prossima risoluzione delle Entrate saranno istituiti i codici da indicare nel modello F24 e impartite le istruzioni per la compilazione del modello stesso.

Leggi dopo