Bussola

Agriturismo

14 Marzo 2018 |

Sommario

Inquadramento | Definizioni | I locali per l’attività agrituristica | Criteri e limiti dell'attività agrituristica | Norme igienico-sanitarie | Disciplina amministrativa | Disciplina fiscale | Credito d'imposta per la riqualificazione degli agriturismi | Altre discipline da rispettare | Le sentenze in materia | Attività enoturistica | Riferimenti |

 

La Legge 20 febbraio 2006, n. 96, entrata in vigore il 31 marzo 2006 è la normativa di riferimento per chi vuole intraprendere un’attività economica nella forma di agriturismo. Tale attività consiste nella ricezione e ospitalità esercitate da imprenditori agricoli attraverso l'utilizzazione della propria azienda in rapporto di connessione con le attività di coltivazione del fondo, di silvicoltura e di allevamento di animali. Inoltre, rientrano nella definizione di agriturismo anche altre forme di attività, come ad esempio la ricezione di persone in alloggi o in spazi aperti destinati alla sosta dei campeggiatori o la somministrazione di pasti e bevande costituiti prevalentemente da prodotti propri e da prodotti di aziende agricole della zona. L’attività agrituristica è regolata, poi, anche da specifiche leggi regionali che ne disciplinano i criteri e gli eventuali limiti.  

Leggi dopo

Le Bussole correlate >