Focus

Focus su Credito d'imposta per la ricerca e sviluppo

Attività di ricerca e sviluppo. Le novità per il 2017

17 Febbraio 2017 | di Luigi Risolo

Credito d'imposta per la ricerca e sviluppo

La Legge di Stabilità per il 2017 apporta modifiche alla normativa sul “credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo” prorogando, innanzitutto, fino al 2020 la possibilità di usufruire dei benefici; estende, inoltre, la possibilità di considerare i costi di tutte le risorse umane impiegate nell’impresa per l’attività di sviluppo e ricerca (e non solo i profili altamente qualificati o i ricercatori), e considera, a determinate condizioni, anche le imprese non residenti in Italia.

Leggi dopo

Il Bonus R&S alla luce degli ultimi chiarimenti delle Entrate

13 Settembre 2016 | di Raffaele Pellino

Credito d'imposta per la ricerca e sviluppo

Con due recenti risoluzioni, l’Agenzia ha fornito specifici chiarimenti riguardo il credito d’imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo. In particolare, è stato chiarito che i costi sostenuti dal datore di lavoro per i contratti di somministrazione relativi a personale altamente qualificato rientrano tra quelli ammessi all’agevolazione. I costi agevolabili, poi, anche ai fini dell’individuazione della media del triennio 2012 - 2014, vanno considerati al lordo dei contributi pubblici / agevolazioni ricevuti. In ogni caso, la somma risultante dal cumulo non può essere superiore ai costi sostenuti.

Leggi dopo