Focus

Focus

Il nuovo art. 20 T.U.R. nella Manovra 2018

17 Gennaio 2018 | di Sandro Cerato

Imposta di registro

L’art. 1, comma 87, della Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Legge di Bilancio 2018), interviene sul D.P.R. n. 131/1986 (Imposta di registro) modificando l’art. 20, rubricato “Interpretazione degli atti”, allo scopo di porre fine ad un ampio dibattito giurisprudenziale derivante dall’opera di riqualificazione degli atti posta in essere dall’Agenzia delle Entrate sulla base degli effetti economici derivanti da più atti soggetti a registrazione e tra loro collegati. Con le modifiche in questione gli Uffici dovranno basarsi solamente sul contenuto dell’atto registrato senza tener conto di altri atti o di elementi extra testuali.

Leggi dopo

Dalla Legge di Bilancio 2018 arriva una nuova definizione di stabile organizzazione

16 Gennaio 2018 | di Flavia Silla

Legge di Bilancio 2018

Nell’ambito della Legge di Bilancio 2018, particolare rilievo assumono le disposizioni di modifica del concetto di stabile organizzazione materiale e di quella personale, ai fini delle imposte sui redditi. Nello specifico, la prima non si identifica più solo nella sede fissa di un’impresa estera nel territorio dello Stato, ma si attua anche tramite una “significativa e continuativa presenza economica” slegata da ogni collegamento fisico al medesimo territorio. Ulteriori variazioni sono state dettate pure per la stabile organizzazione personale, al fine di recepire nel nostro ordinamento le recenti modifiche dell’art. 5 del Modello OCSE.

Leggi dopo

ZES, sbarcano in Italia le Zone Economiche Speciali

12 Gennaio 2018 | di Eugenio Condoleo

Zone Franche Urbane

Nascono per la prima volta in Italia le ZES, “Zone Economiche Speciali”, già presenti in Europa e nel mondo da svariati decenni. È stata infatti finalmente varata, il 3 agosto 2017, la Legge di conversione n. 123 che possiamo definire di portata storica poiché è, dopo l’istituzione della Cassa per il Mezzogiorno, il primo impianto legislativo concreto per lo sviluppo dell’imprenditoria e quindi dell’occupazione nei territori del Sud.

Leggi dopo

Accollo del debito d’imposta altrui e divieto di compensazione, il punto delle Entrate

10 Gennaio 2018 | di Fabrizio Papotti

Compensazioni

L’istituto dell’accollo del debito viene recepito nel diritto tributario con alcune peculiarità, messe in luce dall’Amministrazione finanziaria con la Risoluzione 15 novembre 2017, n. 140/E. Dopo l’emanazione di questo documento di prassi, non sarà più realizzabile l’operazione che vede l’accollo del debito da parte di un terzo (accollante) che lo estingue mediante l’utilizzo di propri crediti tributari. In particolare, oltre a confermare che, in ambito tributario, l’accollo del debito altrui può essere solo cumulativo e non anche liberatorio, l’Agenzia delle Entrate ha affermato il divieto, in capo all’accollante, di procedere alla compensazione del debito accollato con un proprio credito tributario.

Leggi dopo

La Legge di Bilancio 2018: le misure per i privati

08 Gennaio 2018 | di Nicola Forte

Legge di Bilancio 2018

La Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Legge di Bilancio 2018) prevede numerose misure riguardanti le famiglie. L’asse portante è rappresentato dalla proroga dei bonus per la casa, anche se in alcuni casi i benefici sono stati ridotti. In particolare, la riduzione riguarda la detrazione relativa agli incentivi energetici quando gli interventi pur essendo in grado di assicurare un risparmio energetico si rivelano meno efficaci rispetto ad altri.

Leggi dopo

Manovra 2018: le misure per le imprese e i professionisti

04 Gennaio 2018 | di Nicola Forte

Legge di Bilancio 2018

La Legge 27 dicembre 2017, n. 205 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale (S.O. n. 62 alla G.U. n. 302 del 29 dicembre 2017). Si tratta dell’ultimo atto prima dello scioglimento delle Camere che inevitabilmente condizionerà gli adempimenti e le scelte delle imprese e i professionisti nei primi mesi dell’anno nuovo. Sono state confermate alcune agevolazioni come il “super ammortamento” e “l’iper ammortamento,” ma alcune disposizioni sono finalizzate a contrastare con maggiore efficacia l’evasione fiscale. Il Legislatore ha puntato ancora una volta sulla telematica e sulla moneta elettronica.

Leggi dopo

Super e iper-ammortamento: il quadro per gli investimenti 2018

03 Gennaio 2018 | di Sandro Cerato

L. 27 dicembre 2017, n. 205

Legge di Bilancio 2018

La Legge di Bilancio (L. 27 dicembre 2017, n. 205) ha confermato anche per quest'anno la possibilità di fruire del super e dell’iper-ammortamento per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi acquisiti nel corso del 2018, nonché per quelli acquistati nel 2019 (fino al 30 giugno per super ammortamento) a condizione che entro il 31 dicembre 2018 sia stato pagato un acconto del 20% e vi sia la conferma dell’ordine. Tuttavia, il super ammortamento scende al 30%, e sono esclusi tutti i veicoli di cui all’art. 164 T.U.I.R.

Leggi dopo

L'introduzione di green taxes come strumento di salute pubblica e di giustizia retributiva

27 Dicembre 2017 | di Giovambattista Palumbo

IRES

I danni ambientali e sanitari provocati dall’inquinamento Ammontano a quasi 50 miliardi di euro all'anno. La tassazione di tali fattori, oltre a fornire maggiori entrate porterebbe dunque senz’altro un’inversione di tendenza, foriera di impatti positivi sia sull’ambiente che sulla salute pubblica. Ci vorrebbero nuove forme di fiscalità al fine di preservare e garantire l'equilibrio ambientale (green taxes). Una soluzione potrebbe dunque essere introdurre uno strumento fiscale d’incorporazione dei costi dei danni ambientali, il cui costo, in assenza di compensazioni, ricadrebbe sull’intera collettività.

Leggi dopo

Il contenzioso con l’Agenzia delle Entrate–Riscossione: la genesi del nuovo ente e il subentro a Equitalia

20 Dicembre 2017 | di Marco Ligrani

Riscossione

Il contenzioso con l’Agenzia delle Entrate – Riscossione viene pubblicato a distanza di circa due anni dalla prima edizione, quando l’agente della riscossione era ancora Equitalia s.p.a.. In questo lasso temporale, le peculiarità connesse ai giudizi tributari, relativi agli atti della riscossione, si sono arricchite notevolmente; ai profili procedurali, primo fra tutti l’estensione della mediazione obbligatoria, si aggiungono i più recenti indirizzi della giurisprudenza di legittimità, a cominciare dalla delicata questione dei termini di prescrizione dei crediti. Il processo tributario, inoltre, si è indirizzato verso il nuovo canale telematico, che consente di semplificare notevolmente gli adempimenti grazie all’utilizzo del sistema informativo della Giustizia tributaria (S.i.gi.t.).

Leggi dopo

La fatturazione elettronica nei confronti dei "privati"

19 Dicembre 2017 | di Nicola Forte

Fattura elettronica e semplificata

La legge di Bilancio 2018, che sarà approvata entro la fine dell’anno, prevede per tutti i contribuenti, con decorrenza dal 1° gennaio 2019, l’introduzione dell’obbligo di emissione delle fatture in formato elettronico. La novità riguarderà, quindi, le fatture emesse nei confronti dei privati, ancorché non in possesso della soggettività passiva ai fini IVA, a condizione che siano residenti o stabiliti nel territorio dello Stato. L’introduzione del nuovo obbligo sembra essere positivo in quanto il legislatore dovrebbe prevedere, quale contropartita, l’eliminazione di alcuni adempimenti e tra questi lo Spesometro. Tuttavia, in base ad un primo approfondimento del testo normativo, è possibile individuare una serie di criticità che rendono meno vantaggiosa la misura.

Leggi dopo

Pagine